Differenza tra estrattore di succo, centrifuga e frullatore

Centrifuga, Estrattore di Succo, Frullatore

Tra estrattori, centrifughe, frullatori, spremiagrumi ed elettrodomestici vari non sappiamo più dove girarci.

Tantissimi sono i dubbi che comunemente ci attanagliano: qual è la differenza tra estrattore e centrifuga? E la differenza tra centrifugati e frullati? La spremuta in cosa è diversa da un frullato?

Tutti questi robot da cucina si utilizzano per trattare frutta e verdura, con l’obiettivo di ricavarne succhi, bevande o comunque liquidi. In questo modo, è possibile consumare crudi  praticamente anche tutti gli ortaggi.

Facciamo un po’ di chiarezza e approfondiamo bene le differenze tra questi elettrodomestici, in termini di funzionamento, prodotti che permettono di ottenere e non solo!

Estrattore di succo a freddo

L’estrattore di succo, anche detto masticatore, è un macchinario da cucina composto da una coclea in plastica dura che ha il compito di spremere la frutta e ricavarne così il succo. È il termine stesso dell’elettrodomestico a dircelo: la sua funzione è quella di estrarre il succo da frutta e verdura.

Per quanto riguarda il funzionamento, grazie ad un movimento rotatorio della coclea, posta all’interno di un filtro a trama fitta, succo e polpa vengono separate.

Estrattore di succo a freddo
Preparati da estrattore di succo a freddo

Dal punto di vista tecnico, un estrattore di succo è un elettrodomestico con una potenza che varia tra 200-400 W. Il suo motore ha una velocità che varia tra i 40 e i 100 giri al minuto, consentendo un’estrazione lenta, per una maggior resa (più prodotto, meno scarto) e una miglior qualità.  Solitamente, a seconda della quantità di frutta o verdura da cui si intende estrarre il succo, impiega dai 5 ai 15 minuti.

Grazie a queste specifiche tecniche, l’estrattore a freddo è in grado di produrre circa il 15-20% in più di succo. Il risultato è un estratto denso e corposo che, essendo semplicemente ottenuto spremendo, per attrito, è anche più ricco di fibre

La pulizia di questo comodissimo elettrodomestico è semplice e veloce. Il suo costo va da un centinaio di euro fino anche a 600-700 euro per i più performanti.

Centrifuga per frutta e verdura

La centrifuga, come suggerisce il nome, è un elettrodomestico da cucina che sfrutta il funzionamento della forza centrifuga, ottenuta attraverso rotazioni veloci, per estrarre il succo da frutta e verdura.

Per quanto riguarda il funzionamento, a differenza degli estrattori, nelle centrifughe frutta e verdura vengono tagliate grossolanamente e spinte, attraverso un’apertura superiore, verso le lame che si occupano di tritarle.

Non abbiamo quindi una spremuta ma uno sminuzzamento, dal quale viene filtrato il succo grazie alla veloce rotazione che lo separa dallo scarto.

Centrifuga: frutta e verdure
Deliziosa centrifuga di frutta e verdure

La centrifuga consente un’estrazione più rapida, ma ha sicuramente una minor resa, sia in termini di quantità di succo, che di sua qualità. Per le proprie caratteristiche, infatti, consente di ottenere un succo più fluido, che conviene consumare in tempi brevi, per evitare la dispersione dei nutrienti.

La potenza di una centrifuga può arrivare anche a 1000 W, e la velocità del motore raggiunge i 15000-18000 giri al minuto. In questo modo è possibile centrifugare frutta e verdura in tempi rapidi.

Richiede sicuramente maggior cura e attenzione nella pulizia, per via dei numerosi pezzi da smontare e rimontare, ma è anch’essa di semplice utilizzo. Il costo è sicuramente più contenuto: si va da prezzi intorno ai 50 euro per i modelli più economici, fino a qualche centinaia di euro per i più performanti.

Frullatore: e i classici frullati?

Nell’ambito della differenza tra centrifuga ed estrattore di succhi, spesso ci si scorda del buon vecchio frullatore.

Il frullatore elettrico è uno dei più classici elettrodomestici: viene utilizzato per tritare, mixare ed emulsionare i cibi.

A differenza quindi dell’estrattore o della centrifuga, non si limita ad estrarre il succo ma permette di utilizzare anche la polpa e tutto quanto si decide di tritare ed emulsionare. È noto commercialmente anche come tritatutto, quando siamo in presenza di modelli dalla potenza maggiore.

Frullatore elettrico
Squisito frullato di frutta mista

Qual è, quindi, la differenza tra centrifugati e frullati? Il centrifugato è un’estrazione del solo succo, mentre il frullato è una preparazione solitamente a base di frutta tritata, cui può essere aggiunto del latte per rendere più liquido e gustoso il risultato.

Differenze tra estrattore e centrifuga a confronto

Giunti alla conclusione di questo articolo, facciamo un riepilogo della differenza tra centrifuga ed estrattore.

L’estrattore di succhi spreme frutta e verdura per ricavarne il succo; la centrifuga, invece, utilizza delle lame per tritare gli alimenti e la forza centrifuga data dalla rotazione ne permette la separazione del succo dalla polpa.

L’estrattore è meno potente e ha una velocità del motore che raggiunge massimo i 100 giri al minuto; la centrifuga ha una maggiore potenza e la sua velocità può arrivare anche a 18mila giri. In conseguenza di queste specifiche, l’estrattore richiede più tempo per ottenere il succo ma ne estrae circa il 15% in più della centrifuga, che invece è più veloce ma produce meno succo.

Il succo ottenuto con l’estrattore è più denso e corposo, quello ottenuto con la centrifuga è più fluido.

Per quanto riguarda costi e manutenzione: la centrifuga è più economica, ma richiede una maggiore cura nella pulizia per via di un maggior numero di componenti; l’estrattore a freddo invece è più costoso, ma è molto rapido da pulire.

Di seguito una tabella riassuntiva delle differenze tra preparazioni a base di frutta e gli elettrodomestici usati per prepararle:

ESTRATTORE DI SUCCO CENTRIFUGA FRULLATORE
Funzionamento Spreme frutta e verdura per estrarne il succo Sminuzza frutta e verdura e le centrifuga per sparare succo dallo scarto Trita frutta e verdura per sminuzzarla ed emulsionarla
Caratteristiche tecniche Potenza 200-400 W; Velocità: 40-100 giri/min Potenza 1000 W; Velocità: 15000-18000 giri/min. Potenze tra 400-1200 W; è il classico tritatutto
Prodotto finale Succo a freddo Centrifugato Frullato
Caratteristiche prodotto finale Liquido denso e corposo Liquido fluido, che tende a separarsi nelle varie componenti Liquido cremoso, grazie alla presenza di polpa e (spesso) aggiunta di latte
Acquisto Estrattori su Amazon Centrifughe su Amazon Frullatori su Amazon

Dovremmo aver chiarito al meglio la differenza tra estrattore di succo e centrifuga, analizzando anche le differenze con il frullatore.

Ora scegliere quale acquistare sarà molto più semplice, in base alle tue esigenze, alle tue aspettative e anche in considerazione del budget a disposizione! Meglio frullatore, centrifuga o estrattore? Dipende da ciò che devi fare!

Foto sotto il titolo a inizio pagina designed by Racool_studio / Freepik


Le Differenze

Appassionato di scrittura in ogni forma, adoro spiegare in maniera chiara e senza troppi fronzoli concetti e termini di uso comune, spesso fraintesi o non compresi. Seguimi alla scoperta delle differenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LeDifferenze.it partecipa al Programma di affiliazione Amazon UE, che consente  di percepire  commissioni pubblicitarie sponsorizzando il sito Amazon.it!

© 2020   Le Differenze 
Mappa del sito