Differenza tra unghie con gel e smalto semipermanente

Onicotecnica e trattamenti unghie

L’onicotecnica, ossia il settore dedicato alla cura delle unghie, è in costante espansione.

L’attenzione all’estetica delle mani da parte delle donne è sempre più evidente. Le mani sono infatti tra le parti del corpo più trattate, per sentirsi belle e curate, e dicono tanto di noi e della nostra personalità.

In questo articolo scopriamo qual è la differenza tra gel e semipermanente, le caratteristiche di questi due trattamenti per unghie, evidenziando pro e contro.

Gel per ricostruzione unghie

Con il termine unghie gel o ricostruzione gel, ci si riferisce alla ricostruzione mediante un’apposita sostanza gel delle unghie. Di cosa si tratta?

È una tecnica che prevede l’impiego di un vero e proprio kit di prodotti, utilizzati per la ricostruzione delle unghie danneggiate, per il loro rinforzo o semplicemente per l’abbellimento.

Consiste nel trattamento mediante un gel fotoindurente, che garantisce resistenza e ottima durata, donando all’unghia un effetto leggermente bombato. Può essere modellato a piacere donando all’unghia un effetto più ampio e tondeggiante o appuntito, a seconda delle preferenze, scegliendo la lunghezza.

Per quanto riguarda l’applicazione affidandosi a personale qualificato, con una seduta della durata tra un’ora e mezza e le due ore si può ottenere un risultato che dura anche un mese.

Ricostruzione unghie gel
Ricostruzione e decorazione unghie con gel

Si procede con l’applicazione del gel, con la sua livellatura mediante limatura e con la creazione della bombatura centrale, fino ad ottenere il risultato desiderato. Obbligatorio il passaggio sotto speciali lampade UV che servono ad indurire il gel e conferirgli quella resistenza che lo contraddistingue.

Anche la rimozione richiede tempo e attenzione, in quanto avviene mediante limatura del gel, fino ad arrivare alla superficie dell’unghia naturale. Effettuato questo passaggio è possibile procedere all’applicazione di nuovo gel per ricostruzione.  

L’effetto di questa manicure è decisamente luminoso e permette di realizzare decorazioni di ogni tipo: largo quindi alla fantasia per una vera e propria nail art.

La ricostruzione gel è adatta a chi ha unghie che faticano a crescere, rovinate o piuttosto deboli e soggette a facili rotture. È indicata anche per chi soffre di onicofagia, quel vizietto di mangiarsi sempre le unghie che impedisce alle stesse di crescere come ci piacerebbe.

Il costo del trattamento si aggira solitamente tra i 50 e gli 80 euro.

Smalto semipermanente

Lo smalto semipermanente è un prodotto fotoindurente che consente di decorare le unghie e ottenere un effetto che dura anche un paio di settimane.

Più spesso della semplice pellicola colorata che crea lo smalto classico, ma più sottile rispetto al gel, è la giusta via di mezzo tra le due tecniche di manicure per avere mani curate e luminose, senza sottoporsi ad un trattamento impegnativo.

L’applicazione del semipermanente avviene in maniera semplice e veloce: viene steso sull’unghia e poi lasciato indurire sotto speciali lampade UV/Led per circa 20 minuti. Il processo, che complessivamente si aggira intorno alla mezz’ora, è alla portata di tutti e si può eseguire anche con prodotti che si trovano normalmente in commercio, in totale sicurezza.

Scopri i set per trattamenti con smalto semipermanente su Amazon!

Grazie allo smalto semipermanente puoi avere unghie perfette per due o tre settimane. Esteticamente, il risultato non ha nulla da invidiare ad un trattamento di ricostruzione con gel, ma risulta meno resistente e duraturo.

Se questo può apparire uno svantaggio, di contro è la scelta ideale per chi preferisce cambiare più frequentemente il colore e l’effetto dello smalto, abbinandolo così al proprio outfit o trucco.

Altro aspetto da sottolineare, è la facilità di rimozione. Rispetto al gel che richiede una limatura, lo smalto semipermanente si rimuove facilmente con un apposito solvente, detto remover, in tempi rapidi. Bastano pochi minuti per eliminarlo e procedere con una nuova manicure.

Smalto semipermanente per cura unghie
Applicazione di smalto semipermanente per decorare le unghie

Il costo del trattamento è inferiore a quello con gel, intorno ai 30 euro. Tuttavia, il semipermanente richiede l’applicazione più frequente quindi alla fine i costi sono quasi equiparabili.

È la soluzione ideale per chi vuole avere uno smalto più resistente del normale, evitando così classiche sbeccature, senza rinunciare alla gioia di variare abbastanza frequentemente l’estetica delle proprie mani.

Inoltre, si può praticare facilmente in autonomia, come accade per alcuni trattamenti di epilazione, vedi luce pulsata.

Smalto gel e semipermanente: differenze a confronto

Le mani, oltre al sorriso chiaramente, sono un po’ il biglietto da visita di una donna. Ordine, cura e bellezza estetica sono sempre al primo posto per offrire un’immagine di sé gradevole e in linea con la propria personalità.

Analizzate nel dettaglio le due tecniche di manicure, facciamo un riepilogo delle differenze tra gel e semipermanente, ricordando che stiamo parlando di trattamenti sicuri.

  • Ricostruzione unghie con gel: tecnica che permette di variare forma e lunghezza dell’unghia, mediante un gel fotoindurente che viene fissato sull’unghia grazie a speciali lampade. Elevata resistenza, anche fino ad un mese, richiede un trattamento più lungo e necessità di una certa manualità. Il risultato è però molto personalizzato, con un’unghia leggermente bombata. La rimozione avviene per limatura.

  • Applicazione smalto semipermanente: metodo che fisso lo smalto sempre grazie ad una lampada Uv/Led, ma non consente di modificare la lunghezza dell’unghia. Si applica facilmente e consente un risultato più duraturo del normale smalto, ma meno rispetto al gel. È possibile avere unghie curate e decorate per circa due settimane. La rimozione avviene grazie ad un solvente che scioglie lo smalto.
Lampada Uv/Led per manicure
Una lampada Uv/Led per il trattamento delle unghie

Tra le due tecniche, quella più facilmente adottabile in autonomia è sicuramente l’utilizzo dello smalto. Per la ricostruzione con gel, spesso usata non solo per questioni estetiche, è meglio rivolgersi a personale qualificato.

Di seguito una tabella per un rapido colpo d’occhio delle differenze tra smalto gel e semipermanente:

RICOSTRUZIONE GEL SMALTO SEMIPERMANENTE
Caratteristiche Gel indurente molto resistente, consente di allungare e modellare l’unghia, effetto bombato Smalto indurente, consente di decorare l’unghia ottenendo maggiore resistenza del normale smalto
Tempistiche Trattamento di 1,5 / 2 ore Trattamento di mezz’ora circa
Durata Fino ad un mese Due, massimo tre settimane
Costi 50/80 euro circa 30 euro circa
Rimozione Mediante limatura Mediante solvente
Adatto a Chi ha unghie corte, deboli, che si spezzano facilmente Chi preferisce cambiare più spesso colore alla manicure
Pro Durata del risultato, effetto Costo, semplicità, non danneggia l’unghia
Contro Costo, durata seduta Non così duraturo come il gel
Confronto tra gel e semipermanente

Non esiste in realtà un trattamento migliore dell’altro in maniera assoluta. Dipende molto dalle tue esigenze, dalle tue caratteristiche e dalle tue preferenze.

Speriamo che questo articolo ti abbia fornito tutte le indicazioni che cercavi e possa aiutarti nella scelta. Se vuoi optare per una soluzione fai da te semplice e sicura, l’attrezzatura ha prezzi decisamente interessanti, tra i 30 e i 50 euro.

Scopri le lampade UV/LED per manicure su Amazon!


Le Differenze

Appassionato di scrittura in ogni forma, adoro spiegare in maniera chiara e senza troppi fronzoli concetti e termini di uso comune, spesso fraintesi o non compresi. Seguimi alla scoperta delle differenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LeDifferenze.it partecipa al Programma di affiliazione Amazon UE, che consente  di percepire  commissioni pubblicitarie sponsorizzando il sito Amazon.it!

© 2020   Le Differenze 
Mappa del sito