Differenza tra rischio e pericolo

Rischio e Pericolo

Rischio e pericolo sono due termini di uso comune: ad uno sguardo leggero potrebbero apparire quasi come uguali, come sinonimi.

In realtà, stiamo parlando di due parole dal significato diverso tra loro, che si riferiscono a concetti dalle sfumature differenti.

Scopriamo insieme qual è la differenza tra rischio e pericolo in questo nuovo articolo del nostro blog!

Definizione e significato di rischio

Ecco la definizione di rischio:

“Rischio è l’eventualità di subire un danno, la potenzialità che qualcosa (un’azione ma anche la scelta di non agire) porti ad un evento indesiderabile.”

Alcuni esempi, prima di approfondirne il significato di rischio:

  • Dobbiamo correre il rischio di perdere!
  • Fumando rischio di sviluppare un cancro
  • Attraversare la strada senza guardare significa rischiare di essere investiti
  • Comportandomi in questa maniera rischio di cacciarmi nei guai
  • Se non andrò al colloquio c’è il rischio che mi perda una bella occasione

Dalle frasi qui riportate è chiaro come il rischio sia un concetto legato alla probabilità che ci siano delle conseguenze dovute all’esposizione ad un pericolo.

Quando ci si espone a qualcosa che comporta la possibilità di un danno, si sta proprio correndo quello che definiamo un rischio.

Attività rischiosa: equilibrismo
Un equilibrista sospeso tra due palazzi

Il rischio ha quindi a che fare con situazioni di incertezza ed è in alcuni ambiti connesso alle percezioni e aspettative umane, soprattutto per quanto riguarda la sua “quantificazione”.  Maggiore sarà il grado di esposizione, maggiore sarà il rischio in gioco.

Nuotare in una piscina alta 1 metro comporta un rischio decisamente basso di annegare. Nuotare in oceano aperto ci espone invece ad un rischio molto più alto.

Ma il concetto non riguarda solo l’accezione negativa: in alcuni contesti si parla anche di “upside risk”, con valenza positiva, in contrapposizione al “downside risk”.

Così come spesso si sente parlare di rischio/opportunità o rischio calcolato, in ambiti come quello economico e finanziario.

Definizione e significato di pericolo

Veniamo ora invece alla definizione di pericolo:

“Pericolo è qualcosa cui sono associati uno o più elementi capaci di compromettere più o meno gravemente la stabilità o la sicurezza.”

Alcuni esempi per comprendere meglio il significato di pericolo:

  • Attento ai cavi: c’è il pericolo di rimanere fulminati!
  • Cartello stradale: “Pericolo caduta massi”
  • L’acqua è contaminata, c’è il pericolo di contagio
  • I soldati nelle trincee erano in pericolo di vita

Il pericolo è una proprietà intrinseca o una qualità di un determinato fattore che ha in sé la potenzialità di causare danni, di varia natura a seconda del contesto cui ci si riferisce. Pericolosa può essere una situazione, un’azione; pericoloso può essere un motivo, un oggetto, uno strumento.

Segnaletica verticale Pericolo Generico
Un cartello stradale di pericolo generico

Rischio e Pericolo: differenze

Approfondito il significato delle due parole, riepiloghiamo la differenza tra rischio e pericolo.

  • Rischio è la probabilità di subire o incorrere in un danno: ha a che fare con l’eventualità, la possibilità dovuta all’esposizione;
  • Pericolo è il potenziale di provocare un danno: si riferisce a un qualcosa di concreto.

Tra i due concetti esiste sicuramente un legame a doppio filo, tanto che spesso i termini vengono utilizzati nello stesso contesto : questo legame è rappresentato dal concetto di danno!

L’esposizione ad un pericolo (qualcosa di potenzialmente dannoso in sé) comporta un rischio.
Non a caso spesso si utilizza la formula:

Rischio = Pericolosità x Gravità delle conseguenze

Più è grande la gravita delle conseguenze, dei danni quindi, maggiore sarà il rischio a cui ci si espone in una situazione potenzialmente pericolosa.

Ora che abbiamo chiarito il significato di pericolo e rischio, occhio a non utilizzarli con la stessa accezione!


Le Differenze

Appassionato di scrittura in ogni forma, adoro spiegare in maniera chiara e senza troppi fronzoli concetti e termini di uso comune, spesso fraintesi o non compresi. Seguimi alla scoperta delle differenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LeDifferenze.it partecipa al Programma di affiliazione Amazon UE, che consente  di percepire  commissioni pubblicitarie sponsorizzando il sito Amazon.it!

© 2020   Le Differenze 
Mappa del sito