Differenza tra vegano e vegetariano

Vegani e vegetariani

Quando si tratta di diete e regimi alimentari sono tantissime le correnti di pensiero, più o meno supportate da studi che ne comprovano l’efficacia reale: vegetarianismo, paleo dieta, dieta mediterranea, veganismo, crudismo, diete iperproteiche o ipocaloriche, fruttarismo.

Alcune di queste, contrapponendosi alle diete che prevedono il consumo di tutte le tipologie di cibi (diete onnivore), escludono alcuni alimenti per vari motivi: scelte etiche o ambientaliste, religiose e perché va di moda.

In questo articolo andiamo alla scoperta dei punti comuni e delle differenze tra vegani e vegetariani, entrando nel dettaglio della loro alimentazione e del loro modo di intendere la nutrizione.

In entrambi i casi parliamo di diete a base di frutta e verdura (vegetali, appunto) con esclusione totale o parziale di alimenti di origine animale. Scopriamo in cosa si differenziano!

Vegetarianismo e alimentazione vegetariana

Il vegetarismo, anche conosciuto come vegetarianismo o vegetarianesimo è un modo di intendere la nutrizione umana che limita o esclude l’assunzione di alcuni alimenti di origine animale, prediligendo cibi di origine vegetale.

I vegetariani scelgono di rinunciare all’assunzione di carne e pesce, principalmente per motivi etici, di rispetto degli animali, ma anche salutisti.

Non rinunciano invece solitamente agli alimenti di derivazione animale: tra tutti, latte, uova, burro e miele. Sono tuttavia attenti alle modalità con cui questi prodotti vengono realizzati, prediligendo allevamenti e coltivazioni biologiche e maggiormente ecosostenibili.

La dieta vegetariana fa ampio uso di:

  • pasta;
  • riso;
  • frutta;
  • verdura;
  • cereali in genere;
  • legumi;

Sono invece limitati o eliminati alcuni dei seguenti prodotti:

  • formaggi;
  • uova;
  • burro;
  • miele.

Assolutamente NO a questi alimenti:

  • carne di ogni tipo e cottura (manzo, vitello, pollo, coniglio, fresca o in scatola);
  • pesce: di ogni tipo, anche crostacei e molluschi;
  • strutto e prodotti realizzati con grassi animali o addensanti di origine animale.
Vegetarianismo e dieta vegetariana
Insegna di un ristorante che recita “Cibo Vegetariano”

Le persone che hanno optato per il regime vegetariano in senso ampio sono anche dette latto-ovo-vegetariane. In questo modo è possibile identificare anche chi ha deciso di rinunciare ai latticini, gli ovo-vegetariani, e chi ha optato per eliminare le uova dalla propria dieta, i latto-vegetariani.

La scelta vegetariana, soprattutto se attuata per motivi etici, è il primo passo, un passaggio intermedio, verso l’adozione del veganesimo.

Se è vero infatti che la produzione di uova e latte non comporta direttamente la morte degli animali, come avviene per la carne, è anche vero che le produzioni sono spesso intensive e causa di sfruttamento e sofferenze.

Per questo motivo, se le motivazioni sono di tipo etico, alcuni vegetariani sono spesso ritenuti ipocriti, fin quando, informandosi e acquisendo una maggiore consapevolezza sul tema, decidono di passare allo step successivo.

Veganismo e alimentazione vegana

Il veganismo, anche detto meno comunemente veganesimo, è uno stile di vita che rifiuta l’impiego di risorse provenienti dal mondo animale. Il termine è in particolar modo utilizzato per riferirsi alla dieta e alle scelte alimentari che escludono l’assunzione di prodotti di origine animale.

I vegani sono dei vegetariani che hanno deciso, principalmente per motivi etici e ambientali, di non consumare, oltre a carne e pesce, anche tutti gli altri cibi derivati dagli animali.

Seguono quindi un’alimentazione vegetariana in senso stretto, costituita da soli vegetali, organismi viventi che hanno i caratteri tipici delle piante o prodotti che sono ricavati da essi.

In sostanza si tratta di un regime alimentare più rigido in termini di rinunce, ma che consente comunque di gustare tantissimi piatti deliziosi, con un occhio di riguardo al rispetto degli animali, dell’ambiente e dell’ecologia.

La dieta vegana fa ampio uso di:

  • frutta fresca e secca;
  • verdure e legumi;
  • alghe e radici;
  • semi e germogli;
  • funghi;
  • tuberi;
  • cereali;
  • tofu e seitan.

Un elenco invece di alimenti NON mangiati dai vegani:

  • carne, di qualsiasi animale, bianca o rossa, (pollo, manzo, tacchino, cavallo, ecc.), in ogni forma (salumi, bistecche, insaccati);
  • pesce: esclusa quindi anche la carne del mondo acquatico
  • uova e alimenti che ne contengono
  • latte animale e i suoi derivati (formaggi, burro, yogurt, panna, gelato)
  • miele, in quanto prodotto delle api
  • strutto e i prodotti che ne fanno uso (piadine, ad esempio)
  • tutti i prodotti che fanno uso di grassi animali (patatine fritte), addensanti animali (colla di pesce), coloranti animali.
  • prodotti da banco contenenti lattosio, cera d’api, vitamina D3, caseina, latticello e gommalacca.
Veganismo e dieta vegana
Ingredienti di una dieta vegana: frutta fresca e secca, verdure, ortaggi, funghi

C’è anche chi, tra i più ferrei sostenitori dell’alimentazione vegana, rifiuta anche l’assunzione di bevande alcoliche contenenti gelatine e coloranti oppure i cereali non integrali, o ancora lo zucchero bianco raffinato.

Ovviamente, alcuni degli alimenti indicati nell’elenco delle esclusioni hanno dei corrispettivi vegan, che non fanno utilizzo di ingredienti proibiti. I sostituti del latte vaccino sono ad esempio tutti i tipi di latte vegetale (soia, riso, avena, mandorle, ecc.), al posto del burro classico si utilizza margarina vegetale o burro di arachidi, invece della carne si impiegano tofu, seitan, quinoa, soia e legumi, come dolcificante via libera a malto d’orzo o riso e sciroppo d’acero.

Sapevi che su Amazon c’è un’intera sezione di prodotti dedicata al mondo vegan? Scopri il negozio qui:

La scelta vegana può richiedere l’assunzione di integratori per apportare alcune sostanze mancanti in questo regime alimentare.

Differenza tra vegani e vegetariani

Analizzate nel dettaglio le caratteristiche di vegani e vegetariani, facciamo un riepilogo di somiglianze e diversità.

Ciò che li accomuna è l’esclusione di carne e pesce dalla dieta.

Chi segue il vegetarianismo cerca inoltre di limitare o escludere l’utilizzo di uno o più derivati animali, mentre chi adotta uno stile basato sul veganismo rinuncia totalmente a prodotti di origine animale.

Le ragioni che spingono le persone ad adottare questi due regimi alimentari a base vegetale sono principalmente:

  • etiche: ci sono grande attenzione e rispetto nei confronti degli animali;
  • salutiste: queste due diete sono ritenute più salutari per l’organismo, con l’esclusione di alcuni cibi ritenuti con un impatto controverso per l’organismo;
  • ambientaliste: si pone l’accento sul ridurre gli impatti ambientali dell’industria alimentare, prediligendo una maggiore sostenibilità.

Vegani e vegetariani ritengono che il loro sia un modo di mangiare più sano e di minore impatto ambientale, oltre che più rispettoso del regno animale.

È chiaro quindi che siamo in presenza di due veri e propri stili di vita, oltre che tipologie di alimentazioni.

Regime alimentare onnivoro o vegetale?
Insaccati o peperoni? La scelta alimentare.

Nel caso di filosofia vegan si rivedono solitamente le proprie abitudini in toto, anche per quanto riguarda l’abbigliamento, la cosmesi o altre scelte quotidiane. Niente più vestiti o accessori in pelle, lana o piume, prodotti per la pelle e il corpo rigorosamente naturali, biologici e non testati sugli animali, addio a sport come la caccia, la pesca o l’equitazione e a spettacoli che impieghino gli animali, corrida e circo tra tutti.

Di seguito una tabella che riassume quanto visto nell’articolo:

VEGETARIANO VEGANO
Nome Vegetarianismo, vegetarianesimo o vegetarismo Veganismo o veganesimo
Cibi esclusi Carne e pesce Carne, pesce e tutti gli alimenti di origine animale
Motivi Etici, salutisti e ambientali Etici, salutisti e ambientali
Stile di vita Si limitano gli alimenti di origine animale o comunque si prediligono coltivazioni e allevamenti biologici Rifiuto di derivati animali anche per quanto riguarda abbigliamento e cosmesi, rinuncia a sport e attività ludiche che coinvolgano animali
Tabella delle differenze tra vegani e vegetariani

Come promesso, abbiamo evitato qualsiasi tipo di giudizio o polemica nella trattazione di un argomento spesso oggetto di discussioni e tensioni, per fornirti semplicemente una panoramica chiara delle differenze tra veganismo e vegetarianismo.

Ora sta a te scegliere se e quale dei due stili di vita sposare!


Le Differenze

Appassionato di scrittura in ogni forma, adoro spiegare in maniera chiara e senza troppi fronzoli concetti e termini di uso comune, spesso fraintesi o non compresi. Seguimi alla scoperta delle differenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LeDifferenze.it partecipa al Programma di affiliazione Amazon UE, che consente  di percepire  commissioni pubblicitarie sponsorizzando il sito Amazon.it!

© 2020   Le Differenze 
Mappa del sito